le marais/la palude 

parigi, 2013, galerie bendana-pinel

LE MARAIS è un progetto che si formalizza in due sculture/installazioni e tre disegni a carboncino. Trae spunto dal nome del quartiere parigino dove è situata la Galerie Bendana-Pinel, il Marais, parola francese che tradotta significa palude. Questo termine viene frequentemente utilizzato in ambito giornalistico quando si trattano argomenti soprattutto a sfondo politico, nei quali come “palude” viene inteso quella serie di azioni, fatti storici, personaggi che influenzano negativamente la società. Nelle opere realizzate si rispecchia quindi questo sottostrato, questa dimensione. In particolare questi aspetti vengono affrontati nei disegni, realizzati apposta per questo progetto. Nelle installazioni/sculture realizzate con vetro, acqua, pietra pomice e ossidiana si affrontano, oltre i temi socio-politici, anche quelli del singolo e di come l'anima e lo spirito mutano a seguito degli eventi più traumatici dell'esistenza. Il magma, in seguito all'eruzione vulcanica, si evolve in diverse forme, l'ossidiana e la pomice, non ricongiungibili.

 

LE MARAIS is a project that is formalized in two sculptures / installations and three charcoal drawings. It is inspired by the name of the Parisian neighborhood where the Galerie Bendana-Pinel is located, the Marais, the French word that translates means swamp. This term is frequently used in the journalistic field when it deals with topics especially with a political background, in which as "swamp" is meant that series of actions, historical facts, characters that negatively influence society. Therefore, this sub-layer, this dimension, is reflected in the works realized. In particular these aspects are addressed in the drawings, made especially for this project. In installations / sculptures made of glass, water, pumice stone and obsidian, in addition to socio-political themes, also those of the individual and of how the soul and the spirit change as a result of the most traumatic events of existence. The magma, following the volcanic eruption, evolves into different forms, obsidian and pumice, not reunited

 

untitled / 2012 / glass, distilled water, obsidian and pumice stone

untitled / 2012 / glass, distilled water, obsidian and pumice stone

untitled / 2012 / 120*80 / white paper, charcoal

untitled / 2012/ 120*80 / white paper, charcoal

untitled / 2012 / 120*80 / white paper, charcoal